Nicolò Colciago, Stefano Comensoli/Dislivello

dislivello: un viaggio tra Garbagnate Milanese (Mi) e Borca di Cadore, coprodotto da Dolomiti Contemporanee, Progettoborca e Spazienne, supportato da Tabacco Casa Editrice, Salewa e Tuttosport Longarone.

Nicolò Colciago e Stefano Comensoli sono due artisti milanesi, parte del progetto artistico Spazienne.
Il progetto dislivello, li ha condotti da Garbagnate Milanese, dove vivono e lavorano, fino all’ex Villaggio Eni di Borca di Cadore, sul quale dal 2014 è attiva la piattaforma di rigenerazione di Progettoborca, implementata da Dolomiti Contemporanee e Minoter, insieme alla rete di partner DC.
dislivello è un viaggio che attraversa i paesaggi, connettendoli: i due artisti hanno guadagnato progressivamente la quota (da 0 a 1.200 m.s.l.d.m), muovendosi a piedi attraverso un itinerario di trekking.
La spedizione è attrezzata grazie ai partner Salewa e a Tuttosport Longarone, che l’hanno sostenuta a livello logistico e di comunicazione. Gli artisti hanno camminato ogni giorno, per venti giorni, dormendo in tenda.
Un viaggio artistico esplorativo, che parte dalla città e raggiunge la montagna. Durante tutto il percorso, i viaggiatori hanno raccolto informazioni, dati, immagini e riflessioni, che danno luogo a una serie di altri lavori, che in una seconda fase verranno presentati nella Colonia dell’ex Villaggio Eni a Borca.

L’attraversamento ha avuto una restituzione quotidiana, una sorta di diario di bordo, gestita dai due viaggiatori stessi e dai punti di riferimento stanziali che essi hanno scelto.

Tabacco Editore
ha sostenuto questa spedizione di trekking culturale garantendo il supporto cartografico digitale.
La spedizione è partita da Milano mercoledì 19 luglio, per giungere a Borca il sette agosto, dopo venti giorni di cammino.
Una volta giunti al Villaggio, gli artisti hanno cominciato a lavorare all’esterno della Colonia, utlizzando i materiali raccolti per realizzare un’opera e una pubblicazione.
Presto online le immagini del progetto alla fase attuale.

 

Scrivono Nicolò Colciago e Stefano Comensoli:

Il progetto è un percorso, un’escursione, un viaggio. Un’esperienza in progressione.
Un cammino che attraversa lo spazio reale e di ricerca. Mette alla prova, elimina le sicurezze, le abitudini, altera l’azione e l’equilibrio di produzione sia come processo sia come luogo.
L’assenza di una casa base, un luogo stabile di lavoro e di archiviazione di materiali.
Uno studio mobile. Lavorazioni in itinere. Trasporto materico e di vissuto essenziale. Archivio visivo in continua espansione.
Continui stimoli e l’incontro di scenari differenti saranno il diario dell’avvicinamento alla montagna.
Un allenamento costante e concentrato nell’avanzamento di paesaggio.
Attraversare il dislivello.
Privarsi di sicurezze per superare il limite.

 

Foto: Spazienne

 

 

Lista materiali spedizione:

 

dislivello_LISTA_MATERIALI

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookGoogle+Share on LinkedIn